Spazi urbani a Milano: per le persone, per le biciclette

Nei prossimi giorni a Milano ci saranno due iniziative nate in mondi e gruppi molto diversi tra loro, ma caratterizzate dallo stesso obiettivo: restituire gli spazi urbani alle persone. Restituirli nel senso che molti spazi in città sono oggi invasi (e spesso deturpati) dalle automobili, che tra un’esigenza e l’altra, tra un po’ di tolleranza e molta maleducazione hanno a mano a mano occupato qualsiasi spazio in strada, poi sui marciapiedi, poi nelle piazze e nelle piazzette che sono ormai dei parcheggi.

TrentaMI: Zona 30 Gente Contenta

In zona Corvetto, dal 10 al 13 maggio, le associazioni Genitori Antismog e FIAB Milano Ciclobby con la consulenza dell’architetto urbanista Matteo Dondé realizzeranno “TréntaMI: Zona 30 Gente Contenta”: il primo esempio a Milano di sperimentazione di una zona 30 con la collaborazione dei cittadini.


Genitori Antismog e FIAB Ciclobby Onlus con la consulenza di Matteo Dondé e con la collaborazione di Comune di Milano e Municipio 4 – Comune di Milano organizzano “TréntaMI; ZONA 30 Gente Contenta”.

Per la prima volta a Milano, dal 10 al 13 maggio, sarà possibile sperimentare dal vivo la moderazione del traffico con la partecipazione attiva dei cittadini.
Per quattro giorni nell’area delle vie Don Bosco, via Scrivia, via Tagliamento, con al centro Piazza San Luigi, si potrà ‘toccare con mano’ cosa vuol dire una zona 30.

Cosa significa moderazione del traffico?

Non significa banalmente far andare più piano le auto, quanto invece affrontare il tema della qualità degli spazi pubblici urbani.
La ZONA 30 è uno strumento efficace per riqualificare lo spazio pubblico e incentivarne gli usi: con la trasformazione di un’area urbana in ZONA 30 aumentano gli spazi pedonali; migliora la convivialità sulla strada; la circolazione diventa più fluida e i negozi di quartiere hanno “parcheggiate” davanti alle vetrine…le persone!

Il quartiere è più bello e migliora la qualità della vita, di tutti, ecco perché: “ZONA 30 gente contenta”!

Grazie a Patagonia e Vittoria Italia per il supporto.


12metriquadri – Spazi Pubblici Temporanei

In pieno centro di Milano, invece, ci sarà un evento che punta tutto sul far vedere quante cose si potrebbero fare nello spazio (pubblico) occupato da un’automobile: in 12 mq puoi…

Venerdì e sabato ci sarà anche la ciclofficina dell’Associazione +bc.


Un’auto in sosta occupa mediamente 12 metri quadrati. Quante cose si possono fare in 12mq? Giochi, allestimenti, luoghi per la socialità, per coltivare, per leggere, per suonare. Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

12mq è una iniziativa patrocinata dal Municipio 1 di Milano organizzata in collaborazione con:
D|M architetto – www.linkedin.com/in/davide-molteni-a9535a21
Ciclofficina Associazione +bc
A4A arc – www.a4a.it
Giardino Condiviso di via Scaldasole
Remida Reggio Emilia
MIC Mobility In Chain

A partire dalle ore 13 di Venerdì 11 Maggio, per 24 ore, Largo Gallarati Scotti diventerà un laboratorio urbano in cui 12 stalli di sosta saranno trasformati in “spazi pubblici temporanei”. Sarà una occasione per trovare spunti di riflessione sulla città, sullo spazio pubblico e sul futuro della mobilità.

Il programma:
ore 13:00-15:00
Montaggio e allestimento dell’evento;

ore 15:00-22:00
-Ciclofficina attiva aperta a tutti con Ciclofficina Associazione +bc;
-Book-crossing: scambio libri e riciclo in collaborazione con il Salvato da ReMida di Reggio Emilia;
-Orto urbano nel parcheggio: giardinaggio attivo grazie a A4A Architetti e il Giardino Scaldasole;
-Spazio pubblico temporaneo: sedute, relax e bigliardino;

dalle ore 19:00
Aperitivo a cura de La HORA FELIZ e Musica, assieme a Sax2day.


 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *